Il concetto di servizio disinteressato è al centro di molte tradizioni spirituali. Il servizio disinteressato offre l’opportunità di connettersi a qualcosa che va oltre se stessi e di servire Dio in tutti.

Nel Kundalini Yoga, la parola usata per il servizio disinteressato è: seva e coloro che lo svolgono sono chiamati sevadars.

Probabilmente avete sperimentato nella vostra vita il potere di aiutare qualcuno solo per il suo bene. Questa è la ricompensa che vi dà il servizio divino: servire qualcosa di più grande vi riempie di una soddisfazione divina. La nostra cultura individualistica e la pressione dei tempi ci fa sentire spesso isolati e privi di connessione. Se vi sentite soli, se avete nostalgia di un partner, se sentite di non aver trovato la vostra vera casa… provate a servire. Che sia nella vostra comunità locale, o a qualsiasi evento della comunità yoga, sarà di grande valore.

Nei nostri festival di yoga, offriamo l’opportunità di servire il Karma Yoga, che significa lo yoga dell’azione e del servizio disinteressato. Quasi tutti i festival yoga sono gestiti da sevadars.  

Date un’occhiata alla vostra comunità locale – sia yogica che non – per conoscere i progetti locali dove potete servire aiutandoli secondo le vostre capacità e competenze.

Se siete interessati a servire la vostra comunità locale, provate a contattare la vostra associazione nazionale di insegnanti di Kundalini Yoga [LINK to NKYTAs page], oppure, se c’è un festival yoga locale, contattate gli organizzatori [LINK to festivals page].

Photo credit: EkOngKar_Spazio Kundalini Yoga Italy.